Freddo

Topan, ecco perché il frozen food sarà il new fresh

Il potenziale dei prodotti surgelati Made in Italy sui mercati esteri è ancora inespresso. L'azienda veneta, specializzata nella produzione di piatti pronti, punta su innovazione tecnologica, qualità delle materie prime e ricettazioni premium

All’ultima edizione del Summer Fancy Food Show ha vinto il premio speciale all’innovazione degli Italian Food Awards con il Cauliflower Pizza Kit, a riprova che in un mercato globale altamente competitivo come quello dei surgelati, differenziarsi è la parola d’ordine. Topan – azienda veneta che realizza oltre il 90% del proprio fatturato sui mercati internazionali, specializzata in particolare nella produzione di piatti pronti come risotti e insalate a base di cereali, è riuscita in pochi anni a diventare fornitore dei più grandi nomi della distribuzione internazionale. In particolare negli USA, veicolando i propri investimenti su innovazione tecnologica, qualità delle materie prime e ricettazioni premium realizzate con pochi ingredienti. Raggiunto nella sede di Vedelago (Treviso), il general manager Alberto Topan ha illustrato a Food le sfide future dell’azienda, il cui obiettivo primario è quello di continuare a fornire ai propri clienti un vasto assortimento di prodotti genuini tipici del bacino del Mar Mediterraneo senza sacrificare il sapore, i valori nutrizionali e l’autenticità delle ricette.

Innovazione e sfide di mercato

Il freddo – spiega Alberto Topanè il modo migliore per conservare un prodotto. Topan ha scelto la surgelazione criogenica ad azoto liquido: preparato il prodotto, lo si fa cadere in una piscina di azoto liquido a -197 gradi. La surgelazione è immediata, non modifica la struttura degli alimenti e mantiene il 95% delle loro caratteristiche. Quanto alle sfide del prossimo futuro, Topan – continua il general manager – sta affrontando un periodo di crescita importante e impegnativo. Ora la sfida è passare dall’età adolescente all’età adulta.

Guarda l’intervista completa: