Condimenti

Il nuovo corso di Gastronomia Toscana

Rinnovati logo e packaging, l’azienda continua a crescere nel mercato del fresco. Anche negli Usa, con un marchio dedicato e un locale a Manhattan.

Gastronomia Toscana, da oltre trent’anni presente nel mercato del fresco, ha da poco ultimato un importante lavoro di restyling a 360°: dal logo dell’azienda al packaging, passando per le linee prodotto, tutto è stato ripensato per soddisfare le esigenze dei consumatori e per portare le proprie tradizioni anche Oltreoceano. L’azienda, fondata dai tre fratelli Tempestini (Marcello, Franco e Giovanni), oggi è guidata dalla nuova generazione di famiglia, che ha dato avvio a una vera e propria brand strategy per consacrarne il nuovo corso: Il nostro obiettivo principale – spiega la seconda generazione Tempestiniè raggiungere i consumatori di tutta Italia ed espandere la nostra presenza negli Stati Uniti mantenendo i valori che ci contraddistinguono e ci riconoscono: tradizione e qualità. Vogliamo essere percepiti come un’azienda dinamica, attenta alle esigenze e ai trend di mercato.

Il nuovo packaging di Gastronomia Toscana

Gastronomia Toscana si rifà il look

Gastronomia Toscana nel 2016 ha sviluppato un fatturato di 13 milioni di euro, con una previsione di crescita, per il 2017, del 10%. Si presenta ai suoi consumatori italiani con tre marchi: la storica linea omonima di salse per antipasti, sughi e primi pronti; la linea di primi piatti e sughi gourmet “Piccoli Lussi Quotidiani”, realizzata in collaborazione con lo chef Gianfranco Vissani; il brand di primi e secondi piatti dedicato all’Ho.Re.Ca. “Siamo Pronti”. Gastronomia Toscana è molto attiva nel comparto fresco nelle categorie Piatti pronti, Sughi, Antipasti e Dressing. In quest’ultima categoria è anche leader di mercato con una quota, a volume, del 50% (fonte IRI 2016). Il prodotto Crostino Toscano, invece, è il più venduto degli Antipasti tra i paté di fegatini freschi (fonte IRI 2017). Tutte le referenze del “nuovo corso” di Gastronomia Toscana sono state ripensate a partire dal pack, che mette in risalto il nuovo logo con al centro la parola “Toscana”, elemento distintivo dell’azienda. Inoltre, la nuova grafica evidenzia i plus di prodotto, ad esempio l’indicazione di alimenti vegetariani, senza glutine e senza olio di palma, così come i metodi per il corretto utilizzo. Il tutto con un lettering più moderno e con l’utilizzo di colori più naturali, elementi che assicurano un migliore impatto a scaffale e che danno informazioni chiare ai consumatori.

1/4
2/4
3/4
4/4

Dalla Toscana agli Stati Uniti

Fiore all’occhiello della nuova generazione di Gastronomia Toscana è la presenza nel mercato statunitense grazie al marchio “Mi garba”. Da oltre due anni, infatti, i prodotti di questa linea sono presenti in alcune catene di supermercati americani e da più di un anno è aperto a New York il Mi Garba Cafè Wine bar (vedi galleria foto sopra). Si tratta di un locale nel cuore di Manhattan in cui si possono apprezzare i prodotti tipici dell’azienda, accompagnandoli con una selezione di vini toscani. La classica minestra di pane o le tagliatelle ai funghi sono solo due dei tanti piatti della tradizione che si possono gustare nel locale: Abbiamo trovato un modo per esportare la freschezza della Toscana all’estero – fanno sapere i Tempestini –. Pensiamo che sia il modo migliore per far scoprire, anche in America, la bontà di un autentico pranzo toscano, senza dover fare un volo intercontinentale. Ma le novità made in U.S.A. dell’azienda non finiscono qui: da poco, infatti i prodotti della linea Mi garba sono anche entrati a far parte di una nota catena di supermercati di Chicago.