IMPRESE

Anche Balocco dice no all’olio di palma

Balocco cambia la ricetta dei suoi frollini, eliminando l’olio di palma. Il direttore marketing Alessandra Balocco ci spiega perché

I frollini per la prima colazione Balocco sono privi di conservanti, grassi idrogenati, coloranti e, ora, anche senza olio di palma, ingrediente contenuto nel 90% dei prodotti da forno. L’azienda sostituisce l’olio di palma con quello di girasole – caratterizzato da una bassa percentuale di acidi grassi saturi, che consente di limitare il rischio di innalzamento del livello di LDL, il colesterolo “cattivo”. Il packaging lo sottolinea chiaramente e mette in evidenza i plus della ricetta, le informazioni nutrizionali, i consigli per una vita sana ed equilibrata e altre curiosità sull’impegno di Balocco S.p.a. per la qualità e l’ambiente.

IL PREZZO CAMBIA – Insieme alla ricetta cambia leggermente il prezzo. Abbiamo fatto una rilevazione tra nord e sud Italia: in un ipermercato del gruppo Dimar, in Piemonte, il formato da 700 gr di tutte le referenze di frollini è venduto a 2,29€ (le Mondine hanno lo stesso prezzo ma formato di 600 gr.); in un ipermercato del gruppo Auchan, in Calabria, il formato da 700 gr di Gocciolotti è venduto a 2,69€, mentre il formato da 700 gr. di Cruschelle, con olio di palma, è venduto a 1,99€. Nello stesso iper, erano esposti in offerta i formati da 350 gr., senza olio di palma, a 1,50€.

 “ASCOLTIAMO LE ESIGENZE DEI CONSUMATORI” – Il cambio di ricetta è una scelta strategica importante, condizionata dal trend del salutismo e da una lieve contrazione del mercato dei frollini, probabilmente influenzata a sua volta dal “fenomeno” olio di palma. Alessandra Balocco, Direttore Marketing dell’azienda, spiega infatti che “il mercato dei frollini è in calo da oltre un anno, e al suo interno tutti i principali player hanno registrato perdite nel periodo. Anche i Frollini Balocco hanno visto un leggero calo di volumi rispetto all’anno precedente, pur mantenendo una crescita nella quota di mercato, data dal confronto con la netta contrazione del resto del mercato. Sicuramente le notizie riguardo la presunta nocività dell’olio di palma possono avere allontanato i consumatori dalla categoria dei frollini, ma è difficile isolare questo fenomeno all’interno di un contesto di svariati trend alimentari”. E aggiunge: “Questo cambio di ricetta è la semplice rappresentazione del fatto che diamo ascolto alle richieste dei consumatori. Non ci sono motivazioni ideologiche o ambientaliste alla base della nostra scelta, ma unicamente rispetto per la volontà delle persone che ci accordano la loro fiducia, scegliendo di acquistare i nostri prodotti”.

LA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE – Il cambio di ricetta e il nuovo pack saranno comunicati con un’importante campagna di comunicazione realizzata da Sunny Miano, on air per 6 settimane dal 7 agosto all’8 ottobre. Il media mix mira a presidiare le principali emittenti nazionali televisive e radiofoniche (con un focus sul prime time) – un unico spot radio sa 15” e spot tv dei frollini a rotazione, nel formato da 15’’, i cui 5’’finali sono dedicati al lancio delle nuove ricette – e i social network dell’azienda, soprattutto Facebook e Instagram. Balocco S.p.a. è stato anche presente come sponsor alle gare delle Olimpiadi di Rio 2016, con un billboard da 4”.