Vino

Jon Bon Jovi, un vino a tutto Rock

Si chiama Diving into Hampton Water il vino voluto dal rocker Usa. E' un rosé che nasce da tre vitigni francesi e da tre menti diverse. In commercio negli USA dalla primavera 2018

Chi lo ha amato per Livin’ on a Prayer o It’s My Life, adesso potrà apprezzarlo anche nella sua nuova veste vinicola. Stiamo parlando proprio del rocker statunitense, classe ’62, Jon Bon Jovi, che ha creato un nuovo vino rosé chiamandolo “Diving into Hampton Water” e unendo ancora una volta il mondo della musica a quello del cibo.

Un tuffo nel rosé

Il vino è frutto di una collaborazione triangolare tra Bon Jovi senior, il figlio Jesse e l’enologo francese Gérard Bertrand ed è realizzato dal blend dei vitigni Grenache, Cinsault e Mourvèdre. Il nome (letteralmente “i tuffi nell’acqua di Hampton”) prende spunto dalle giornate estive che Jon e Jesse hanno trascorso insieme durante le vacanze nella regione costiera dell’East Hamptons, nello stato di New York. Dopo questa suggestione, padre e figlio si sono stabiliti nel Sud della Francia dove, assieme a Bertrand, hanno deciso di avviare la produzione: Creare questo vino con Gérard – afferma Jon Bon Jovi è stato altrettanto creativo che collaborare con un altro cantautore. Gérard usa i suoi talenti e la sua conoscenza del vino come un musicista di talento. Il Diving into Hampton Water dovrebbe essere distribuito negli Stati Uniti a partire dalla prossima primavera, al prezzo di 25 dollari per bottiglia.

© Riproduzione Riservata