Informatica

Planogramma Dinamico, con Mike ‘Oggi si può’

La startup MyAv presenterà ufficialmente il robot di servizio Mike Process Master ai retailer al Forum Retail di Pero il 29 e 30 novembre

Dopo gli esordi negli Stati Uniti di sistemi simili nelle strutture delle multinazionali Ahold e Walmart, la startup MyAv è stata la prima in Italia e in Europa a rendere operativo, nel supermercato Iper Futura di Potenza a inizio 2018, un robot di servizio al processo del punto vendita. Il sistema robotico si chiama Mike Process Master, e sarà presentato ufficialmente in occasione del Forum Retail 2018, il 29-30 novembre presso UNAHOTELS Expofiera di Pero (Milano).

MIKE PROCESS MASTER NEL MERCATO INTERNAZIONALE

Giuseppe Oddo e Luca Liccese (foto sopra), responsabili dello Sviluppo Tecnologico e dello Sviluppo Processo della start up innovativa MyAv si sono posti l’obiettivo di portare il sistema robotico Mike Process Master alla conquista di uno spazio importante in un mercato internazionale già molto competitivo, ma ancora da definire come valori in campo. “I primi due autorevoli Early Adopter saranno la chiave per dimostrare le grandi potenzialità di Mike e del planogramma dinamico” – sottolineano i due ingegneri annunciando ai retailer e potenziali clienti la possibilità di adottare per primi la nuova tecnologia entro la fine dell’anno.

Mike-planogramma dinamico

I VANTAGGI DEL PLANOGRAMMA DINAMICO

Durante il Forum Retail, MyAv presenterà la sua offerta commerciale con un claim e una promessa molto chiara: ‘Oggi si può’. I retailer avranno la possibilità di realizzare in modo efficace il Planogramma Dinamico, ovvero strutturare un metodo di controllo dell’offerta effettiva nel proprio punto vendita in tempo reale. L’adozione del planogramma dinamico consente di semplificare l’analisi delle criticità riscontrate e di assumere decisioni consapevoli e tempestive per ottimizzare la gestione degli spazi, adeguare le giacenze, supportare l’attività degli operatori nello store e, in generale, migliorare il servizio al cliente. Mike Process Master è ideato per integrarsi in modo semplice e flessibile agli strumenti gestionali e di ‘planogrammazione’ eventualmente già esistenti, al fine di renderli più dinamici o, laddove assenti, fornisce la base su cui strutturare un processo di implementazione e controllo del planogramma.

L’OFFERTA DI MYAV

Oddo e Liccese sottolineano come l’informazione internazionale di settore collochi il vantaggio realizzabile in termini di maggiore efficienza ed efficacia fra l’1% e l’1,5%, grazie al passaggio ad un controllo in tempo reale delle situazioni ritenute critiche. Mike, nella sua semplicità operativa, ha già ampiamente dimostrato di saper lavorare integrandosi nell’attività del punto vendita, anche nei momenti di punta, e si appresta ora a diventare una presenza di valore nelle strutture di grandi catene. A partire dalla prossima partecipazione al Forum Retail, MyAv è pronta a fornire Mike ad aziende early adopter che desiderino valutarne l’efficacia e testimoniare concretamente la validità applicativa della soluzione. Per ottimizzare l’adozione della tecnologia, è preferibile l’applicazione in strutture con superfici di vendita indicativamente superiori a 1.500 mq, ed essendo in campo fattori di apprendimento legati all’intelligenza artificiale di Mike, è importante l’implementazione contestuale in almeno tre strutture della stessa catena.

Mike-phone scaffali

LA NUOVA FRONTIERA DEL RETAIL

Mike è una soluzione flessibile e aperta, che può essere già da subito facilmente integrata all’interno di un ecosistema esistente, incrementando efficacia e efficienza dei processi in essere”, dichiara Giuseppe Oddo. “Per questo saremo sempre attenti alle esigenze dei nostri clienti, sin dall’inizio del rapporto con loro. Si apre un nuovo mercato nell’assistenza alle catene retail con strumenti robotici dotati di Intelligenza artificiale. L’Internet of Robotic Things è già una realtà che prospetta consistenti tassi di sviluppo: vogliamo creare una presenza solida per posizionarci e crescere nel mondo del retail, ma senza escludere in futuro altre opportunità e campi di applicazione”.

© Riproduzione Riservata