RETAIL

Conad del Tirreno, arriva l’intelligenza artificiale

Accordo con la startup israeliana Tracxpoint per l'introduzione dell'Artificial Intelligence Cart nella cooperativa della catena

Tracxpoint, fornitore globale di soluzioni alimentari di nuova generazione, ha annunciato ieri l’accordo per l’introduzione dell’Artificial Intelligence Cart (AiC®) al Conad del Tirreno, una delle sette cooperative della catena Conad con oltre 3.000 supermercati in Italia. Si tratta di una pietra miliare per la startup israeliana nella sua missione di affermare la piattaforma AiC® come la soluzione più potente, accessibile e completa per l’autoverifica e il coinvolgimento personalizzato in-store sul mercato moderno. Conad del Tirreno inizierà ad implementare l’ecosistema AiC® nel corso del 2019.

COME FUNZIONA L’AIC

In diretto contrasto con il concetto di punti vendita più piccoli e ad alta intensità di capitale, come Amazon Go o i suoi imitatori, che si affidano alle telecamere a soffitto per l’elaborazione basata sulla posizione, la piattaforma Tracxpoint AiC utilizza un carrello della spesa primo e per ora unico nel suo genere. E’ infatti collegato all’Intelligenza Artificiale (AI) che sfrutta telecamere on-cart abbinate a sensori di peso integrati e potenti GPU. L’AiC identifica così ogni articolo aggiunto e tolto dal carrello, elaborando automaticamente le transazioni e il pagamento al momento di lasciare il negozio.

L’IMPEGNO DI CONAD DEL TIRRENO

Conad si è impegnata a implementare una serie di ‘game changer’ per il futuro dei nostri negozi fisici. L’AiC non è solo un carrello della spesa completamente nuovo e intelligente, con un design innovativo, in grado di rilevare visivamente i prodotti alimentari e non. E’ un intero ecosistema che porta la convenienza digitale nel negozio fisico – e sarà un fattore importante per fidelizzare i nostri clienti” ha detto Maurizio Barsacchi, Direttore informazioni di Conad del Tirreno. “Senza richiedere alcuna infrastruttura cloud connected, ogni AiC riconosce visivamente gli articoli – anche in modalità free fall. Un netto vantaggio rispetto a concezioni concorrenti che si basano semplicemente sulla planimetria del punto vendita o sulla localizzazione dei prodotti. Sarà l’inizio di un’esperienza in-store completamente nuova”.

TECNOLOGIE ALL’AVANGUARDIA

La piattaforma AiC® si distingue dalla concorrenza anche attraverso una serie di caratteristiche uniche basate sulla tecnologia ‘in tempo reale’. Tra queste, una schermata sul carrello che fornisce l’accesso alle liste della spesa e invia offerte speciali personalizzate, oltre alla navigazione nei negozi. Altra caratteristica brevettata è un sistema di gare d’appalto in tempo reale per i fornitori. Inoltre, uno strumento di data mining conforme al GDPR protegge i dati e assicura che la relazione tra retailer e clienti sia pienamente esclusiva.

TRACXPOINT, UN TUFFO NEL FUTURO

Tracxpoint offre un mix unico di competenze nel nuovo ed entusiasmante mondo del deep learning e della computer vision”, ha dichiarato Gidon Moshkovitz, co-fondatore e CEO di Tracxpoint. “Il nostro nuovo Retail AI Engine integrato nell’AiC® è costruito per riconoscere e registrare istantaneamente più di 100.000 prodotti. Questo ci permette di adattarlo a clienti diversi e di soddisfare esigenze diverse. Stiamo portando a clienti e retailer nuovi livelli di tecnologia, convenienza e valore: nessuna soluzione esistente offre altrettanto”. “Nonostante i cambiamenti significativi nella maggior parte dei settori della vita quotidiana dall’invenzione del carrello della spesa nel 1937, aspetto e funzionalità sono rimasti esattamente gli stessi”, ha aggiunto Edi Bahous, Direttore tecnico di Tracxpoint. “Abbiamo deciso di cambiarlo completamente, con le più recenti tecnologie hardware e software e la connettività 5G. Il tutto mantenendo l’intuitiva e semplice usabilità che gli acquirenti si aspettano e richiedono”.

© Riproduzione Riservata