Condimenti

Oleificio Zucchi vola a Dubai per Gulfood 2019

L’azienda cremonese sarà tra i protagonisti della collettiva italiana, in uno spazio condiviso con Molino Pasini all’insegna della ‘sinergia’ della pizza

Una filiera olivicola sostenibile è un vero patrimonio da esportazione, e Oleificio Zucchi vola a Dubai per rappresentare questa eccellenza italiana a Gulfood, la 24a edizione del più grande evento fieristico annuale del food& beverage in Medio Oriente, che si terrà dal 17 al 21 febbraio presso il Dubai World Trade Centre. Lo stand dello storico oleificio cremonese sarà tra i protagonisti della collettiva italiana all’interno della Hall 3 Za’Abeel, al numero Z3-C21, dove condividerà la scena con Molino Pasini, azienda specializzata nella produzione di farine di grano tenero. Questa partecipazione congiunta darà la possibilità ai visitatori di scoprire due materie prime d’eccellenza, che a Gulfood troveranno la loro esaltazione in un celeberrimo prodotto italiano: la pizza. Verrà preparata e cotta al momento presso lo stand e naturalmente completata con l’olio extra vergine d’oliva Zucchi per un’esperienza sensoriale unica.

I PRODOTTI DI OLEIFICIO ZUCCHI A GULFOOD

Oleificio Zucchi presenterà nella prestigiosa vetrina di Gulfood le referenze a marchio Zucchi, sia semi che oliva, e i prodotti dei marchi Le Pleiadi e Pallade, che sono destinati al mercato estero. Il filo conduttore che seguirà l’azienda olearia sarà raccontare – tra la massima avanguardia e la passione bicentenaria di famiglia – il suo percorso da pioniere della tracciabilità e sostenibilità, che ha portato alla prima linea di oli extra vergine d’oliva sostenibili, con il primato di una filiera certificata dal campo alla tavola nel rispetto dell’ambiente, dei lavoratori e delle esigenze del consumatore. “Lo spirito di Gulfood esprime in pieno la nostra filosofia: prodotti d’eccellenza per un mercato internazionale – commenta Alessia Zucchi, AD dell’Oleificio –. Le nostre gamme incontrano, coniugando innovazione e tradizione, la passione diffusa in tutto il mondo per il food italiano”.

© Riproduzione Riservata