RETAIL

Centro 3A, comincia il dopo Auchan

Giorgio Guasco, Presidente del master franchisee attivo nel Nord-Ovest, non esclude nessuna ipotesi, compresa quella che sia possibile mantenere l’insegna Simply in Italia

“Siamo in attesa di chiarire la situazione con Auchan, e poi faremo le nostre valutazioni, confrontandoci con gli altri master franchisee”. Giorgio Guasco, Presidente di Centro 3A, risponde alle domande di Food all’indomani del ‘terremoto’ provocato nella Gdo italiana dall’acquisizione da parte di Conad di tutte le attività dirette di Auchan in Italia. In queste ore tutti gli addetti ai lavori si sono chiesti cosa accadrà alla rete di affiliati che il gruppo francese ha in Italia. “Tutte le ipotesi sono sul tavolo – ribatte Guasco – compresa quella che Auchan consenta a noi e agli altri master franchisee di continuare a utilizzare le sue insegne, a cominciare da Simply. Dobbiamo parlarne con loro e capire se è una soluzione percorribile. Con gli altri master abbiamo un ottimo rapporto e sarebbe bello poter continuare un percorso insieme, però al momento non so dire se sarà possibile. Ogni situazione va valutata a sé: per esempio nelle aree presidiate da noi, cioè Piemonte, Liguria e parte della Lombardia (per un totale di circa 150 punti vendita, ndr), le sovrapposizioni con Conad non sono tante, ma per altri master franchisee non è così”.

UNA NUOVA CENTRALE DI ACQUISTI

Di certo sarà necessario pensare anche alla tematica acquisti, trovando una nuova centrale cui fare riferimento. “Indubbiamente è un aspetto da affrontare – ammette Guasco –. Centro 3A quest’anno fatturerà intorno ai 200 milioni di euro e anche mettendo insieme tutti i master franchisee di Auchan non raggiungeremmo la massa critica necessaria per contrattare in autonomia con i fornitori. Siamo stati già contattati da vari gruppi distributivi, non posso quindi escludere nulla. Magari cambieremo insegna, mentre l’ipotesi di crearne una nostra mi sembra meno interessante, perché comunque avremmo bisogno di una centrale acquisti a cui appoggiarci”.

© Riproduzione Riservata