Packaging

Innova Group rilancia sugli investimenti

In cinque anni il produttore bresciano di fogli e imballaggi in cartone ondulato ha speso 32 milioni di euro per macchinari 4.0 e soluzioni all’avanguardia. E ora punta su un nuovo sistema Erp per accrescere ulteriormente la produttività

Ancora una volta l’investimento tecnologico ha pagato. Innova Group archivia il 2018 con fatturato consolidato cresciuto del 4,3% per un controvalore superiore agli 86 milioni di euro. Notevole il risultato sotto il profilo degli utili netti, che flettono del 5,1% per via della decisione di incamerare i rincari della carta e non scaricarli sulla clientela, ma restano molto consistenti: ben 7,3 milioni di euro. Una cifra di tutto rispetto in un settore come la produzione di fogli e imballaggi in cartone ondulato, caratterizzato da marginalità risicate. “Tutto merito della nostra continua politica di aggiornamento tecnologico – sottolinea Luca Pedrotti, Amministratore con i fratelli Diego e Stefano del gruppo fondato dal padre Giovanni –. Nel solo 2018 abbiamo investito 8 milioni di euro in macchinari 4.0 completando in anticipo il nostro piano pluriennale. Ma non ci fermiamo: entro il 2019 individueremo il partner con cui implementare un nuovo sistema gestionale, in grado di connettersi con i macchinari 4.0 ottimizzandone così la produttività e migliorando la velocità e la qualità dell’analisi dei dati. Il progetto richiederà un investimento di qualche milione di euro e si concluderà nel corso del 2020”.

UNO STABILIMENTO INNOVATIVO

Negli ultimi cinque anni Innova Group ha stanziato 32 milioni di euro per conseguire una maggiore efficienza in tutte le fasi di produzione. Circa 4 milioni di euro sono serviti a realizzare l’innovativo capannone che ha accresciuto di 8mila mq la superficie coperta dell’impianto di Erbè (Vr), uno dei quattro stabilimenti del gruppo insieme a quelli di Caino e Torbole Casaglia nel bresciano e Fontanella (Bg). L’edificio è realizzato con criteri d’avanguardia, materiali solitamente utilizzati nella costruzione dei grattacieli e una facciata autoventilante che garantisce temperature costanti nei diversi periodi dell’anno, creando un ambiente ideale per la lavorazione di un materiale soggetto all’umidità e all’escursione termica come il cartone. La ricerca continua dell’efficienza ha portato Innova Group a migliorare anche nel 2018 un indice economico che ben esemplifica la produttività aziendale: il fatturato per dipendente (a fine 2018 gli addetti erano 221). Un dato cresciuto del +4% lo scorso anno, a conferma di un posizionamento d’eccellenza, visto che il fatturato per singola unità di personale registrato dal gruppo è superiore del 40% rispetto alla media del settore. E anche l’andamento più difficoltoso del secondo semestre 2019, rispetto a una prima parte dell’anno terminata positivamente, non dovrebbe fermare Innova Group: “Prevediamo comunque di chiudere l’anno con una lieve crescita di fatturato rispetto al bilancio 2018” annuncia Luca Pedrotti.

La famiglia Pedrotti
© Riproduzione Riservata