Dairy

Trasparenza e sostenibilità per il burro la Montanara

L’azienda trentina Dalla Torre, produttrice del burro a marchio la Montanara, ha lanciato un nuovo packaging compostabile e dalla grafica rinnovata

L’attenzione all’ambiente e al consumatore sono centrali per Dalla Torre e sono le linee guida che hanno condotto alla realizzazione del nuovo pack compostabile certificato del burro la Montanara, disponibile sugli scaffali delle principali insegne della gdo già da settembre di quest’anno.

Il nuovo imballo, che vanta la certificazione sia per il materiale sia per l’inchiostro utilizzato, riporta il logo OK Compost, rilasciato dall’ente certificatore Tüv Austria, che ne garantisce la biodegradabilità e compostabilità; potrà quindi essere smaltito dal consumatore direttamente nella frazione dell’umido.

«Questo progetto – commenta il Direttore Commerciale di Dalla Torre, Sauro Corzaniha richiesto investimenti impegnativi e un lavoro di ricerca e sviluppo che si è protratto per circa due anni. Il passaggio dall’incarto tradizionale ha richiesto infatti numerosi test volti a collaudare il nuovo materiale, sia per quanto riguarda la “macchinabilità”, ovvero il suo comportamento durante il processo di confezionamento, sia nella sua capacità di preservare e proteggere il prodotto. Oggi siamo i primi in Italia ad adottare per il burro un packaging di questo tipo e abbiamo già riscosso notevole interesse da parte di grandi insegne della distribuzione che condividono con noi la sensibilità al tema della sostenibilità ambientale».

Il nuovo involucro del burro la Montanara è realizzato semplicemente in carta: «Un materiale del tutto naturale – prosegue Corzani – che, grazie a un particolare processo produttivo, è idoneo a contenere il nostro prodotto. Una scelta dai costi nettamente superiori rispetto agli imballaggi tradizionali, che però non abbiamo fatto ricadere sul consumatore. Non ci sono stati infatti aumenti di prezzo sul mercato».

Il restyling delle confezioni di burro la Montanara non riguardano solo i materiali, ma anche la grafica, rivisitata in un’ottica di maggiore trasparenza e informazione al consumatore.

«Abbiamo voluto raccontare al cliente finale come nasce il burro la Montanara, in quanto riteniamo che il nostro processo produttivo rappresenti un elemento distintivo rispetto a molti competitor» conclude Corzani. «Partiamo esclusivamente da latte fresco, dal quale otteniamo la panna mediante processo di centrifuga; da qui la dicitura “burro di centrifuga da latte fresco”, a garanzia dell’eccellenza del nostro prodotto».

© Riproduzione Riservata