Gruppo Lo Conte, innovatori per tradizione

Trasformare la farina da commodity a prodotto per usi specifici è una scommessa che si rinnova ogni giorno. Tutto ha inizio nello stabilimento irpino in provincia di Avellino

Se oggi Gruppo Lo Conte è tra le aziende più innovative del panorama italiano, gran parte del merito va alla lungimiranza e alla passione con cui l’impresa ha saputo portare avanti, in quasi 50 anni di storia, il legame con il territorio d’origine e la voglia di realizzare qualcosa di unico da offrire ai consumatori“Per arrivare dove siamo oggi – esordisce il Presidente Antonio Lo Contenon abbiamo fatto altro che seguire le orme di nostri avi: la mia famiglia ha sempre respirato e lavorato nella terra, i cereali ci accompagnano da generazioni e portare innovazione nel nostro settore è stata una scelta naturale.

Quando negli anni ’80 la farina era vista esclusivamente come una commodity, siamo stati i primi in Italia con il brand Le Farine Magiche a differenziare il comparto con continue innovazioni di prodotto, segmentando l’offerta in base agli utilizzi specifici. Abbiamo sempre investito molto nella Ricerca & Sviluppo, con l’obiettivo di fare la differenza sul mercato grazie a prodotti davvero performanti, per l’industria, la distribuzione e per tutti i professionisti del fuoricasa”. 

LO CONTE LAB

Il Gruppo Lo Conte ha sempre fatto della Ricerca & Sviluppo la sua missione, una strategia portata avanti nel corso degli anni che gli ha consentito di recitare spesso la parte di apripista per il settore. Il centro nevralgico dell’azienda, fulcro di tutte le attività di ricerca del gruppo, è il Lo Conte Lab: è qui che avvengono anche tutte le verifiche e analisi chimico-fisiche per validare gli standard qualitativi dell’azienda. 

1/2
2/2

Perseguire l’eccellenza è un’obiettivo che per Lo Conte si rinnova ogni giorno e oggi il laboratorio è concentrato su una serie di filoni di ricerca, a partire dalla sostenibilità: “Abbiamo riscoperto una varietà di grano tenero autoctona dell’Irpinia, la risciola, che si sposa perfettamente con i concetti di sostenibilità e chilometro zero in quanto la sua coltivazione incentiva gli agricoltori locali e permette di ridurre le emissioni di CO2 dei trasporti – spiega Gianluca Sabatino, Responsabile Controllo Qualità Gruppo Lo Conte –.

Leggi l’intero reportage su Food Marzo 2020, con approfondimenti su:

  • I progetti di Ricerca & Sviluppo del Gruppo Lo Conte
  • I marchi del gruppo e lo stabilimento di Frigento
  • L’intervista al Presidente Antonio Lo Conte


© Riproduzione Riservata