Arance rosse, arriva il medaglione di Donnalia

Nuovo pack in co-branding con il Consorzio Igp per il brand premium della Di Pasquale Ortofrutta
Arance rosse, arriva il medaglione di Donnalia

Una nuova confezione per valorizzare le migliori arance rosse siciliane. Donnalia rilancia così uno dei suoi prodotti di punta: il brand premium della Di Pasquale Ortofrutta rinnova il co-branding con il Consorzio di tutela dell’Arancia rossa di Sicilia Igp e, grazie al supporto tecnico di Carton Pack, si affaccia sul mercato con il Medaglione Arancia Rossa Igp.

Si tratta di una confezione in cartoncino FSC, realizzato con materia prima proveniente da foreste dove sono rispettati stringenti standard ambientali, sociali ed economici. “Abbiamo prestato grande attenzione alla sostenibilità per il nuovo pack” – spiegano i fratelli Angelo e Vincenzo Di Pasquale, alla guida di Donnalia. “All’interno quattro agrumi per il consumo fresco, coltivati negli areali maggiormente vocati e come sempre selezionati per offrire al consumatore la massima soddisfazione. Crediamo nella territorialità e il marchio Igp è una garanzia per chi acquista un prodotto che ha una storia e una tradizione tutta da raccontare. Sui nostri canali social, per esempio, puntiamo sullo storytelling, differenziando il messaggio a seconda della piattaforma e del target di riferimento”.

Donnalia

LA CAMPAGNA AL TEMPO DEL COVID

La campagna agrumicola di Donnalia è iniziata con le arance bionde e ora con le rosse si appresta ad entrare nel vivo. “Le vendite di Navel proseguiranno fino a tutto il mese di gennaio, mentre ci avviciniamo al momento clou per le varietà pigmentate” – osservano i due imprenditori.

Le arance rosse sono sempre molto apprezzate dai consumatori e la loro valenza organolettica è un traino importante alle vendite. Soprattutto nel periodo invernale e in un contesto come quello attuale, le persone sono ancora più attente a una sana alimentazione e all’assunzione di Vitamina C, di cui le arance rosse sono ricche e possono quindi essere di supporto al nostro organismo”.

IL BILANCIO DEL 2020

Con il 2020 che volge al termine è tempo di bilanci anche per la Di Pasquale Ortofrutta. “Chiuderemo l’anno con un fatturato in crescita del 40% rispetto al 2019” – concludono Angelo e Vincenzo Di Pasquale. “Un risultatopossibile grazie alla dinamicità della nostra azienda, che non si è fatta trovare impreparata davanti alla mancanza di prodotto sulla frutta estiva. Se la produzione di altri areali è stata compromessa dalle gelate primaverili, noi siamo riusciti a fornire albicocche, pesche e nettarine di qualità ai nostri clienti. E questo ha fatto la differenza”.

© Riproduzione Riservata