Lidl, al via il nuovo polo logistico di Carmagnola

La struttura è costata 60 milioni di euro ed è la più grande realizzata in Italia dalla catena. Servirà 60 punti vendita tra Piemonte e Liguria
Lidl, al via il nuovo polo logistico di Carmagnola

È l’11° centro logistico di Lidl in Italia e il più grande finora realizzato dall’insegna nel nostro Paese. La struttura di Carmagnola (TO) appena inaugurata si appresta a entrare in attività: dal 1° ottobre parte il ricevimento merce e dai primi di novembre inizieranno le consegne ad oltre 60 punti vendita tra Piemonte e Liguria. Il nuovo polo è un tassello importante per supportare lo sviluppo della catena nel Nord-Ovest. Costato 60 milioni di euro – che si inseriscono in un totale investimenti pari a 400 milioni di euro per l’anno 2021 – si estende su una superficie complessiva coperta di oltre 47.000 metri quadri, ha un’altezza di 21 metri e ospita 40.000 posti pallet, oltre a disporre di 108 baie di carico e 52 posti tir. A Carmagnola ha ora sede la decima Direzione Regionale di Lidl, che ha il compito di coordinare l’operatività del nuovo magazzino con quello preesistente di Volpiano, sempre nel torinese. Il progetto ha portato alla creazione di più di 200 nuovi posti di lavoro per un organico complessivo di oltre 300 persone.

PANNELLI FOTOVOLTAICI ED ENERGIE RINNOVABILI

La struttura di Carmagnola risponde ai più recenti standard di edilizia green. Un pannello fotovoltaico da 1.740 kW è in grado di coprire a pieno regime il 40% del fabbisogno energetico del centro, l’equivalente dell’energia utilizzata ogni anno da 800 abitazioni. L’edificio è alimentato con energia proveniente al 100% da fonti rinnovabili e dispone di un sistema per il recupero delle acque piovane e del calore. Non ultimo il rivestimento esterno è frutto di uno studio che permette di mitigare anche l’impatto visivo della struttura all’interno del contesto circostante. “Siamo particolarmente orgogliosi di inaugurare la nostra nuova Direzione Regionale di Carmagnola – commenta Massimiliano Silvestri, Presidente di Lidl Italiache rappresenta un progetto strategico di grande rilevanza non solo per noi, ma anche per il territorio piemontese. Nonostante le nuove sfide causate dalla pandemia, abbiamo continuato a portare avanti i nostri progetti in termini di innovazione, investimenti e responsabilità sociale, grazie anche alla fiducia che le persone dimostrano quotidianamente nei confronti della nostra insegna. L’investimento in questa importante operazione ci permetterà di ottimizzare ulteriormente la nostra efficienza distributiva, rendendo l’approvvigionamento dei nostri punti vendita ancor più funzionale, con un conseguente risvolto positivo nel servizio offerto al cliente”. Lidl Italia è presente in Piemonte con 75 punti vendita e una squadra di circa 2.500 collaboratori, mentre in totale la rete conta ad oggi 694 negozi in Italia per un totale di oltre 18.500 collaboratori.

I PROSSIMI TARGET: SARDEGNA E AREA AD EST DI MILANO

Archiviato il 2020 con un fatturato intorno ai 5 miliardi di euro – rispetto ai 4,7 miliardi del 2019 – Lidl continuerà a investire in logistica. Entro l’anno dovrebbero partire i lavori ad Assemini, vicino Cagliari, per una struttura di circa 35.000 metri quadri, mentre sono alle battute finali le trattative per acquisire un’area a Est di Milano, che potrebbe ospitare un polo analogo a quello di Carmagnola.

© Riproduzione Riservata