Birra Peroni, contributo straordinario di 600 euro ai dipendenti

L’iniziativa, nata per supportare i collaboratori in un contesto economico sfidante, rientra nel piano aziendale di wellbeing
Birra Peroni, contributo straordinario di 600 euro ai dipendenti

A seguito dell’entrata in vigore dell’ultimo decreto Aiuti, Birra Peroni ha deciso di supportare i suoi collaboratori nel fare fronte al caro vita degli ultimi mesi, con un contribuito individuale straordinario di 600 euro. Un’iniziativa che coinvolgerà circa 750 dipendenti dell’azienda birraria.

Il contributo, erogato sotto forma di welfare in buoni acquisto e benzina digitali, rientra in un più ampio piano di wellbeing di Birra Peroni che è stato particolarmente intensificato dallo scoppio della pandemia. Al programma di supporto psicologico gratuito si è aggiunto il nuovo modello di lavoro flessibile che prevede anche la possibilità di lavorare da remoto fino al 50% del tempo senza giorni prestabiliti.

Il 2022 è stato un anno molto complesso, da molteplici punti di vista: dopo le sfide di due anni di pandemia ci ritroviamo, sia come aziende sia come cittadini, a fare i conti con un incremento eccezionale dei costi dell’energia e tassi di inflazione a due cifre, con forti impatti anche per il nostro business”, dichiara Gianluca Di Gioia, Direttore risorse umane Birra Peroni. “Le persone sono da sempre il pilastro portante della nostra strategia e quindi, nonostante le difficoltà del momento, abbiamo lavorato per definire questo contributo. Questa iniziativa vuole essere un ulteriore e concreto segnale di vicinanza alle colleghe, ai colleghi e ai loro cari in un momento così sfidante, e insieme un ringraziamento per il costante impegno e lo straordinario lavoro di tutti questi mesi”.

© Riproduzione Riservata