Granoro Dedicato compie 10 anni

L’azienda festeggia questo traguardo del progetto con i rappresentanti della filiera della pasta 100% pugliese e presenta le novità in anteprima: dal restyling grafico del pack allo sviluppo di una nuova varietà di grano in onore del fondatore Attilio Mastromauro
Granoro Dedicato compie 10 anni

Granoro, lo storico pastificio pugliese fondato a Corato da Attilio Mastromauro, celebra il 10° anniversario del progetto Dedicato, l’accordo di filiera voluto dall’azienda nel 2012.

Nato da un sogno, da una sfida e anche da una domanda: è possibile, anche per l’Italia, produrre grano duro di qualità senza acquistarlo all’estero? Ed è possibile farlo con il grano di Puglia”, racconta Marina Mastromauro, Ceo Granoro. La risposta di Granoro è stata affermativa e ha dato inizio a un progetto di aggregazione e collaborazione che ha coinvolto più soggetti della filiera (agricoltori, prima trasformazione e seconda trasformazione) con lo scopo principale e condiviso, di realizzare una produzione sostenibile di pasta 100% pugliese, di alta qualità, tracciata dal campo alla tavola.

LA PRIMA TAPPA STORICA DI DEDICATO

I risultati di questi primi dieci anni di Granoro Dedicato hanno premiato il coraggio e la “fiducia” di tutti coloro che hanno aderito al progetto. Nel 2012 l’accordo di filiera è partito con il coinvolgimento del Molino De Vita, storico collaboratore del pastificio, e di una decina di agricoltori della Cooperativa Agricola Fra’ Coltivatori di Apricena, per 300 tonnellate di grano stoccati. Oggi, la filiera Dedicato aggrega oltre 340 aziende agricole, produce circa 20.000 tonnellate di grano duro di alta qualità totalmente ottenuto in Puglia, da cui sviluppa circa 15.000 tonnellate di semola e 12.000 tonnellate di pasta “Granoro Dedicato”, distribuita in tutta Italia e in diversi paesi del mondo.

Il progetto Dedicato ha intercettato le istanze di politiche agronomiche sostenibili cogliendo la nuova sensibilità per queste tematiche. “Siamo consapevoli che stiamo vivendo un’economia di guerra – spiega Mastromauro –, ma riteniamo che proprio nei contesti economici più difficili sia essenziale dare ancora più sostegno al territorio, forza allo sviluppo e alle nostre produzioni di qualità attraverso gli accordi con gli agricoltori”.

DEDICATO GUARDA AL FUTURO

Proprio in un’ottica di sostegno e valorizzazione delle produzioni locali, a coronamento dei primi dieci anni del progetto di filiera, Granoro, in collaborazione con il Crea – CI di Foggia ha deciso di costituire e iscrivere nel registro nazionale una nuova varietà di grano duro che sarà denominata ‘Don Attilio’ in omaggio ad Attilio Mastromauro, fondatore del Pastificio Granoro. Lo sviluppo e la diffusione avverrà a partire dalla campagna granaria 2023/2024 e vedrà coinvolte le aziende agricole che partecipano al progetto.

Tra le novità presentate in anteprima dal pastificio durante l’evento celebrativo:

  • il restyling del packaging della linea Granoro Dedicato, presto a scaffale con una veste grafica rinnovata più minimalista e ispirata a simboli e colori della Puglia;
  • un nuovo sito web per comunicare al meglio al consumatore la nascita e lo sviluppo della pasta di filiera 100% pugliese;
  • il progetto di blockchain, grazie al quale il consumatore tramite un Qr-code potrà ogni singolo pacco in ogni fase della certificata dall’ente terzo DNV.
© Riproduzione Riservata