Inalpi, un bonus da 800 euro ai dipendenti

Il riconoscimento ha anche l’obiettivo di contrastare la crescente inflazione che erode il potere d’acquisto dei lavoratori
Inalpi, un bonus da 800 euro ai dipendenti

In questo ultimo scorcio di 2022 Inalpi ha deciso di investire concretamente 300.000 euro a sostegno dei suoi stessi dipendenti. A tutti i lavoratori del gruppo – che comprende gli stabilimenti di Moretta (Cn, nella foto), Peveragno (Cn) e InLab Solutions centro R&D – verrà riconosciuto, con la tredicesima mensilità, un bonus dell’ammontare di 800 euro in linea con il decreto aiuti ter 2022.

Il Cda dell’organizzazione di Moretta ha autorizzato l’erogazione di un sostegno finanziario quale misura di contrasto alla crescente inflazione che erode il potere d’acquisto dei lavoratori. Ma per Inalpi l’assegnazione di un bonus straordinario in questa chiusura di anno è anche il segnale attraverso cui intende esprimere un riconoscimento per l’impegno, la dedizione e la passione quotidiana con cui tutti hanno collaborato.

In un anno difficile, caratterizzato da una tempesta perfetta scatenata prima dalla pandemia mondiale e poi dalla guerra in Europa, si è venuta a creare una situazione complessa di difficoltà generale, “di fronte alla quale Inalpi ha scelto di non restare ferma”, si legge in una nota dell’azienda. “Procedendo nella realizzazione di quei progetti che saranno nuova fonte di sviluppo per gli anni a venire e che sono stati avviati con un piano investimenti 2020-2025 da 148 milioni di euro, Inalpi sta realizzando un percorso di crescita possibile grazie all’impegno di tutti”.

La misura di welfare si va ad aggiungere alle numerose iniziative a favore dei dipendenti dell’azienda di Moretta, che storicamente è presente in modo concreto sul proprio territorio nel solco del pensiero più volte ricordato da Ambrogio Invernizzi, Presidente Cda Inalpi, che sottolinea: “È necessario che ogni imprenditore sappia restituire al proprio territorio ciò che ha ricevuto, perché per andare veloci si può andare da soli, ma per andare lontano bisogna andarci insieme”.

© Riproduzione Riservata