Roncadin, impianto eco per la pizza surgelata

Roncadin, impianto eco per la pizza surgelata

Roncadin, player di riferimento della produzione di pizze surgelate, ha installato un impianto fotovoltaico di oltre 6.800 mq sulla superficie di copertura dello stabilimento di Meduno (Pn), utilizzando più di 5.400 pannelli di silicio monocristallino per produrre circa 1,2 milioni di kilowatt/ora annui.
L’opera, progettata e realizzata da Ekos – azienda che fa capo alla famiglia Roncadin – completa così la scelta di approvvigionamento energetico esclusivo da fonti rinnovabili avviata nel 2011. Il restante fabbisogno è già fornito da produttori certificati Irgo e Gse che sfruttano la forza idroelettrica di grandi bacini. La produzione di pizze a Meduno ora è ecologica al 100%, con un risparmio nell’ambiente pari a 6.785 tonnellate di Co2, corrispondenti a 2.134 tonnellate di petrolio (Tep) ed equivalenti al consumo elettrico annuale medio di circa 4.185 nuclei familiari.
“Un ulteriore traguardo – sottolinea Gianmarco Zanchetta, direttore generale di Friulia, finanziaria regionale che nel 2010 ha investito nel progetto di rilancio dell’azienda – nell’articolato processo d’investimenti avviato da due anni per lo sviluppo di un quadro d’impresa attento anche ad aspetti ambientali, di risparmio energetico, di sicurezza del lavoro, di clima organizzativo, oltre che focalizzato su aspetti di efficienza e di continua ricerca di standard qualitativi elevati”.
“Credo – ha aggiunto Dario Roncadin, amministratore delegato della Roncadin Spa – che sia necessaria una convivenza fra la produzione e il rispetto per l’ambiente. L’impegno economico intrapreso dall’azienda sarà ripagato non solo in qualità della vita, ma anche in reputazione ed apprezzamento da parte dei nostri clienti, che ci hanno già richiesto di poter segnalare nel prodotto l’utilizzo di energia rinnovabile”.
Per il futuro Roncadin punta a consolidare le quote di mercato in Italia con la distribuzione a proprio marchio delle pizze sviluppate in collaborazione con Auricchio, Beretta, Nostromo e Wüber. Per l’export, che attualmente costituisce più del 70% del fatturato, Roncadin ora guarda anche oltreoceano. Nel 2010 l’azienda, che conta circa 300 dipendenti, ha prodotto oltre 30 milioni di pizze, volume che nel 2011 prevede di incrementare di oltre il 40 per cento.

© Riproduzione Riservata