Condimenti

Olio d’oliva, Sagra torna in Tv e rinnova il packaging

Nuovo concept, restyling completo delle etichette e un nuovo spot per il rilancio del marchio storico di olio extra vergine e di oliva di Salov

Un nuovo concept di comunicazione. Un completo restyling grafico della gamma degli oli extra vergine e di oliva. Un logo più moderno. Prende il via da questi tre asset il piano di rilancio del brand Sagra, dal 1959 garanzia di qualità dell’olio di oliva, un marchio storico di proprietà dell’azienda Salov di Lucca, tra i principali player nazionali e internazionali del settore proprietaria anche del marchio Filippo Berio, leader in Usa e Uk e presente in oltre settanta Paesi.

IL CLAIM E’ SAGRA – “Sagra, il nostro olio”, riassume e rilancia lo spirito di appartenenza dell’olio di oliva Sagra, che si presenta come un punto di riferimento qualitativo per i consumatori. Il nuovo spot illustra Sagra come l’olio degli Italiani, l’olio di qualità, che fa parte della nostra vita come tutti i nostri rituali, le nostre abitudini, le situazioni più ricorrenti e quelle alle quali non vogliamo rinunciare. Il video rappresenta questo rapporto in modo empatico ed emotivo, con una successione di tipiche scene prese dalla quotidianità degli italiani: un pranzo in famiglia, una cena con gli amici, la pennichella dopo il pic nic, una vacanza tra amiche, la domenica sul divano a guardare la squadra del cuore. Scene di vita vissuta, momenti “sacri” per ognuno di noi, in cui non può mancare la presenza costante di un filo di olio di oliva extra vergine di alta qualità. Divertente poi il gioco col nome del prodotto: La famiglia è Sagra, La pennichella è Sagra, La mamma è Sagra.

LE NUOVE ETICHETTE – A cambiare in casa Sagra è anche il packaging. L’immagine grafica della gamma oli di oliva ed extra vergine Sagra viene rinnovata con un approccio forte e di netta differenziazione dalla categoria. Laddove predominano i colori scuri, Sagra emergerà dagli scaffali con un’etichetta molto chiara, bianca, impreziosita da sensazioni tattili della carta, simile a quella delle più pregiate etichette di vino. Al centro risalta l’immagine di un’oliva in rilievo, che diventa la vera protagonista, mentre lo sfondo è caratterizzato da una banda trasversale che si colora diversamente a seconda delle diverse referenze. La riconoscibilità del marchio e la coerenza di gamma risultano nettamente rafforzati. È l’oliva la grande protagonista delle nuove etichette Sagra. Le sette etichette – tante quante sono ad oggi le referenze della gamma Olio di oliva ed extra vergine Sagra – accomunate da un system grafico altamente riconoscibile, ma che preserva l’identità di ogni referenza. Il Classico, la referenza Sagra più nota e venduta, è il primo a debuttare in queste settimane con la nuova veste. Gradualmente saranno sostituite tutte le etichette.