Beverage

Coca-Cola accende il dibattito sul cibo

Dal 4 febbraio sarà on air De Gustibus, la nuova campagna advertising di Coca-Cola che mette al centro una vera peculiarità italica: la conversazione (non stop) sul cibo

Come recita la tanto antica quanto celebre locuzione latina: De gustibus non est disputandum. Eppure per gli italiani ogni scusa è buona per parlare di cibo: a casa e in ufficio; prima, dopo e durante i pasti. Lo sa bene Coca-Cola, che ha incentrato la sua ultima campagna di advertising proprio attorno ai dibattiti culinari. Si chiama De Gustibus e sarà on air in Tv e sulle piattaforme digital a partire da domani, 4 febbraio.

I gusti sono gusti

La passione con cui gli italiani dibattono di cibo non ha eguali nel mondo – afferma Annalisa Fabbri, Direttore Marketing di Coca-Cola Italia –. Con questa campagna, voluta e prodotta in Italia, volevamo appunto approfondire il rapporto complesso e affascinante che nel nostro Paese abbiamo con la tavola, fatto di differenze e di punti fermi, di gusti inconciliabili e di piaceri condivisi. Come il gusto di Coca-Cola, che da sempre ci unisce e trasforma il piacere di mangiare e di stare insieme in un momento speciale. De Gustibus, con la firma creativa di McCann Worldgroup Italia, si sviluppa su quattro soggetti Tv e 10 soggetti stampa, tutti incentrati su piatti in grado di polarizzare gusti e opinioni: pizza alta o bassa? Bistecca o cotoletta? Salsiccia o salamella?

Parola d’ordine: #DeGustibus

La pianificazione media, a cura di MediaCom, presidierà le principali emittenti televisive durante tutto il 2018, con più flight articolati in diversi momenti dell’anno. Ma il “cibodibattito” sarà anche al centro delle attività che si svolgeranno sui social di Coca-Cola, con Facebook che avrà il ruolo principale di hub, e che ruoteranno attorno #DeGustibus: l’hashtag con cui saranno animati i dibattiti e raccolte le opinioni degli utenti.