Raspini acquisisce il Prosciuttificio San Giacomo

L’annuncio in occasione di Terra Madre Salone Del Gusto, la kermesse targata Slow Food a Torino da oggi al 24 settembre
Raspini acquisisce il Prosciuttificio San Giacomo

E’ in occasione di Terra Madre Salone del Gusto – tra i più importanti eventi internazionali dedicati al cibo, organizzato da Slow Food con la Regione Piemonte e la città di Torino – che Raspini Salumi (presente alla kermesse con uno stand, Padiglione 2 Zona Piemonte, Stand 2C 020) ha scelto di presentare al grande pubblico un’importante novità. L’azienda, con oltre 70 anni di tradizione artigianale e innovazione industriale alle spalle, ha infatti appena acquisito il Prosciuttificio San Giacomo. Si tratta di una realtà familiare specializzata nella produzione di Prosciutto di Parma di alta qualità, con sede a Sala Baganza (Parma). In questo modo Raspini completa la propria offerta di prodotto e alza ulteriormente l’asticella della qualità.

Raspini

 

IL PROSCIUTTIFICIO SAN GIACOMO

Fondato nel 1975, con una produzione annua di circa 70mila Prosciutti Parma DOP, il Prosciuttificio San Giacomo ha sempre perseguito l’obiettivo di coniugare tradizione e modernità, mantenendo attraverso il tempo l’originaria abitudine alla semplicità. Il Prosciutto di Parma San Giacomo si presenta come un mix di tradizione ed innovazione. Un risultato reso possibile dalla meticolosa scelta della materia prima e dal rispetto dei metodi naturali e tradizionali di produzione. L’obiettivo è garantire un prodotto con caratteristiche inconfondibili, come il color rubino chiaro e uniforme, l’elevata stagionatura bilanciata con la morbidezza, il gusto dolce e fragrante.

I MARCHI DI RASPINI

Il prodotto sarà destinato soprattutto all’export e a canali distributivi attenti all’alta qualità. Il Prosciuttificio San Giacomo va ad aggiungersi agli altri due brand del Gruppo, Raspini e Rosa, completando così un portfolio di alta qualità che coniuga tradizione e innovazione.

© Riproduzione Riservata