Logistica

NUMBER1 innova con il progetto ‘Pallet1’

L’azienda leader nella logistica integrata del largo consumo è la prima ad offrire un nuovo servizio declinato in Pallet Pooling e Pallet Vouchering

Un altro primato per NUMBER1 Logistics Group. L’azienda top player in Italia per la logistica integrata, è in grado di offrire per prima nel panorama nazionale un nuovo servizio grazie al progetto Pallet1. Da oggi il servizio di Pallet Pooling, normalmente offerto ai clienti esistenti, viene reso disponibile anche a quelli che non fanno parte del portafoglio Number1. Il servizio Pallet1 viene infatti declinato in Pallet Pooling, servizio di noleggio Epal comprensivo di ogni movimentazione, e Pallet Vouchering, dedicato invece alla gestione dei Buoni Pallet. Servizi unici grazie ai quali NUMBER1, forte di una conoscenza specialistica del mondo grocery e dei canali distributivi, è in grado di gestire il recupero e la gestione dei pallet in termini di economie di scala, sollevando le aziende committenti da ogni adempimento burocratico e dalle attività logistiche collegate alla movimentazione delle merci.

GLI EPAL DI NUMBER1 PER IL PALLET POOLING

NUMBER1 possiede 1 milione e 700 mila Epal. Le consegne sono affidate dai partner all’azienda che già in molti casi offre il servizio di utilizzo del parco pallet attraverso la formula del noleggio, Pallet Pooling dell’Epal. Per i propri clienti NUMBER1 gestisce in pooling oltre 7 milioni e mezzo di pallet con vantaggi notevoli nella riduzione dei costi e nella semplificazione dei processi. Si tratta di una formula innovativa che non è utilizzata da molti operatori e che è consentita soltanto grazie alle dimensioni del parco proprietario, alla capillarità del network e al numero di punti vendita raggiunti quotidianamente da NUMBER1.

PALLET PER IL NOLEGGIO

Raggiungiamo 120mila punti vendita – spiega Loredana Igne, Direttore Gestione Pallet NUMBER1riuscendo così a presidiare le consegne in tutte le loro peculiarità. Questo servizio è sempre stato fondamentale per i nostri partner, tanto che tutte le ultime collaborazioni avviate hanno scelto la formula del noleggio. Così, abbiamo iniziato ad interrogarci se noleggiare il pallet non potesse essere un’interessante opportunità anche per aziende che non sono nostri partner ma che potrebbero sceglierci anche solo per questo servizio. La novità di questo nuovo progetto consiste proprio nell’ipotizzare un modello di servizio che sia interessante anche per una diversa tipologia di clientela”.

number1-pallet1

COME FUNZIONA PALLET1

Il servizio Pallet1 offerto a produttori che non rientrano nel portafoglio clienti di Number1, prevede la presenza di quattro principali attori: NUMBER1, il produttore, i vettori del produttore e il trade. Number1 rifornisce e assicura la disponibilità di pallet Epal al produttore rispettando gli standard di qualità richiesti e sfruttando la propria struttura di riparatori e cernita. Il produttore affida i legni e il prodotto ai propri vettori che li consegneranno ai punti vendita del trade. A questo punto il trade interscambierà i legni col vettore oppure, in caso non possa fornire fisicamente i pallet, emetterà dei buoni pallet (voucher). Il vettore a questo punto invierà i voucher a NUMBER1 (di cui si assume in toto il rischio di mancato recupero) e consegnerà i legni ricevuti direttamente al produttore (per questo ha un incentivo economico) oppure ad un punto del network. Oltre a tutto ciò è fornito anche un servizio di contabilità e controllo attraverso cui si possono condividere in tempo reale i saldi dei movimenti. Il prezzo richiesto per questo servizio corrisponde ad una fee che il produttore dovrà riconoscere sia sui legni riforniti sia su quelli interscambiati con i vettori.

OBIETTIVI

L’obiettivo del progetto Pallet1 attivato da NUMBER1 è duplice: offrire a coloro che lo chiedono il servizio completo di gestione dei pallet e focalizzarsi su di un servizio mirato di recupero dei buoni pallet. Inoltre, il progetto prevede di estendere questo servizio anche a clienti esterni a NUMBER1, che possono rivolgersi all’azienda solo per la gestione dei pallet. In questo modo NUMBER1 solleva il committente dall’onere dei costi di recupero o di eventuale mancato recupero – un problema reale – dato che il produttore non dovrà più preoccuparsi dei buoni pallet. Il plus è renderlo complementare all’interno di una struttura di network capillare, con il vantaggio di ottimizzare i flussi grazie alla possibilità di raggiungere in modo diretto tutti i punti vendita e di rendere quindi il transito dei pallet molto più efficiente. “Il 70% dei clienti già acquisiti NUMBER1 sono oggi in pooling. Il servizio funziona in modo ottimale – conclude Renzo Sartori, Presidente Number1 –. Per quanto riguarda i clienti esterni, siamo in un’ottima fase di approccio finale. Crediamo che questo servizio rappresenti davvero una grande semplificazione per qualsiasi azienda produttrice”.

© Riproduzione Riservata