Food Match 2019, le mappe del F&B in scena a Milano

Grande successo per il convegno annuale organizzato da Gruppo Food e Facebook, che ha analizzato le nuove sfide per la business community di settore

Rivoluzione digitale, strategie di crescita per eccellere nel Food&Beverage (le #maps4business) e tanta innovazione. Ancora una volta Food Match, l’appuntamento annuale organizzato il 28 febbraio scorso da Gruppo Food in partnership con Facebook, presso la sede milanese del Sole24Oreha acceso il confronto sui temi più caldi per la business community di settore.

food match-maps4business
Maria Cristina Alfieri introduce il Food Match 2019

LE REGOLE DEL GIOCO

Proprio di mappe (necessarie a non perdere l’orientamento in un mondo che cambia rapidamente) ha parlato lo scrittore Alessandro Baricco, tra gli ospiti d’eccezione, nello speech d’apertura tratto dal suo ultimo libro ‘The Game’: “La rivoluzione digitale che tuttora stiamo vivendo è un cambio di paradigma che abbiamo generato noi per sfuggire alle tragedie del ‘900 creando un mondo senza confini e totalmente disintermediato  – ha detto Baricco –, ma dato che spesso questo mondo digitale ci ‘sfugge di mano’ è importante saperlo padroneggiare. Come? Prestando attenzione al tavolo da gioco, alla ‘scacchiera’, in cui trovano posto le diverse pedine di questa nuova realtà digitale. Il mondo del food, ad esempio, è molto importante perché ci consente di riconciliarci con la nostra natura umana, distogliendoci per un attimo dall’uso massiccio delle macchine. Dunque rappresenta un valore per le persone che sono disposte a investirci tempo e risorse ed è sicuramente una delle caselle vincenti del grande ‘game'”.

MESSAGGI CHIARI E PRECISI…MEGLIO SE DIGITAL

I temi dello scrittore torinese sono stati ripresi da Christian Centonze, Food Industry Director di Nielsen, che nel suo intervento ha tracciato le linee guida da seguire per soddisfare le richieste del consumatore moderno. Parole d’ordine: precisione nei messaggi e strategia della conoscenza, per servire al meglio il cliente semplificando i suoi processi d’acquisto. La capacità di catturare l’attenzione del consumatore, infatti, genera un vantaggio che le aziende possono e devono sfruttare in uno scambio d’informazioni continuo tra industria e distribuzione. Per agevolare questi passaggi le nuove forme di comunicazione (i social in primis) sono sempre più determinanti, anche grazie alla loro capacità di mettere al centro i consumatori, come ha dimostrato Jenny Bullis, EMEA Head of Marketing Science Facebook, portando il caso delle campagne mobile digital pianificate per essere fruite mentre l’utente guarda la televisione. I consumatori sono sempre più esigenti e si aspettano una comunicazione personalizzata, la stessa che le aziende del food possono ricreare utilizzando social come Facebook o Instragram, che permettono di parlare la loro stessa lingua” ha aggiunto sempre su questi temi Valerio Perego, Sales Manager di Facebook, intervistato da Food a margine di Food Match

E anche l’altra special guest della mattinata, la food blogger Chiara Maci, ripercorrendo la sua esperienza di influencer nel mondo dell’alimentazione, ha confermato come le persone apprezzino i racconti autentici, immediati e sinceri, soprattutto nell’arena digitale, dove si aspettano di poter intrattenere un ‘dialogo diretto’ con i loro brand preferiti.

FOOD MATCH 2019, LA TAVOLA ROTONDA

Le nuove sfide nel dialogo tra consumatore e brand sono state al centro della tavola rotonda moderata dalla Direttrice di Food Maria Cristina Alfieri, che ha messo a confronto Luca Colombo (Country manager Facebook Italia), Renato Roca (Direttore Marketing Findus Italia), Vitaliy Novikov (Country General Manager e CEO per l’Italia di Coca-Cola Hellenic Bottling Company) e Giorgio Santambrogio (Presidente di ADM). Tra i temi discussi: la richiesta del consumatore di ricevere un’informazione che sia allo stesso tempo veloce e approfondita; l’importanza di sviluppare campagne advertising responsive e dunque ‘mobile first’; il ruolo della tecnologia nell’avvicinare il consumatore ai punti di vendita della Gdo, aumentando il loro grado di coinvolgimento in store e migliorando la loro shopping experience.

foodmatch-tavola rotonda
Da sinistra a destra: Maria Cristina Alfieri, Giorgio Santambrogio, Vitaliy Novikov, Renato Roca e Luca Colombo

PRODOTTO FOOD 2019 PREMIA L’INNOVAZIONE

Nell’ultima parte della ricca mattinata meneghina si è svolta la premiazione della quinta edizione di PRODOTTO FOOD, il premio istituito dalla nostra rivista per valorizzare e dare visibilità all’innovazione nel settore F&B. Oltre ai vincitori delle rispettive categorie merceologiche, sul palco si sono alternati gli interventi di: Vilma Scarpino (CEO Doxa), che ha sottolineato come dalle osservazioni sui consumatori del panel Doxa sia emerso che i prodotti più apprezzati richiamano il concetto di tradizione (qualità, ingredienti e territorio i valori più ricercati); Giuliano Cipriani (General Manager di Discovery Media), che ha premiato i prodotti ad alta potenzialità non ancora noti (quelli della categoria ‘Next’) facendo un parallelismo con l’innovativo metodo di storytelling televisivo della sua emittente, che ha deciso di puntare sul food cavalcando i trend contemporanei del settore; Giustina Li Gobbi, l’Exhibition Director di Tuttofood, che dopo aver premiato i due vincitori della categoria speciale ‘Healthy’, ha anticipato alcuni dei temi focus del prossimo salone internazionale milanese, ovvero salute e benessere.

© Riproduzione Riservata