RETAIL

MD rileva all’asta i supermercati Abate

Conclusa un'operazione da oltre 30 mln di euro, che, oltre a 21 nuovi punti vendita, garantirà il posto di lavoro a 225 dipendenti a rischio

MD fa suoi i 21 supermercati del gruppo Abate messi all’asta dal tribunale fallimentare di Catania grazie a un’offerta di oltre 30 milioni di euro. I punti vendita rilevati sono quelli a marchio ‘Uno discount’ di Catania e provincia, oltre che alcune strutture nelle province di Enna (Piazza Armerina e Leonforte) e Siracusa (Augusta).  

OPERAZIONE IN SICILIA PER MD

Si tratta di un’operazione considerevole, e un ringraziamento particolare va allo staff di MD per il lavoro svolto, così come agli studi professionali del dottor Scozzi di Trento e allo studio legale Marcello Mancuso di Roma” – ha commentato Patrizio Podini, che ha seguito personalmente l’acquisizione –. L’operazione di MD incrementa la già consistente presenza siciliana del retailer, in cui opera con 35 puntivendita diretti e 32 affiliati, serviti dal CeDi di Dittaino(En), di oltre 30.000 metri quadri.

LAVORI IN CORSO

I 21 punti vendita rilevati saranno oggetto di una consistente ristrutturazione, per la quale sono già state individuate tre aziende edili siciliane, e che porterà alla loro riapertura nella prossime estate. Tutti saranno convertiti al format MD. L’acquisizione permetterà anche ai 225 dipendenti, messi a rischio dalla crisi finanziaria del Gruppo Roberto Abate, di continuare a lavorare sotto l’insegna.

© Riproduzione Riservata