ESD Italia festeggia i 20 anni

La centrale di negoziazione si conferma la prima nel panorama italiano per quota di mercato e crescita
ESD Italia festeggia i 20 anni

Un fatturato al consumo 2021 stimato in 26,9 miliardi euro, pari a una quota di mercato del 23,1% cresciuta di 1,6 punti percentuali sul 2020. Sono questi i numeri con cui ESD Italia, la più grande centrale di negoziazione della distribuzione moderna organizzata italiana ha festeggiato i 20 anni in un evento tenuto all’Hotel Gallia di Milano, a cui hanno partecipato soci e mandanti. Nata nel 2001, ESD si distingue per longevità ed è costituita da una compagine sociale ormai stabile dal 2015: Acqua & Sapone, Agorà Network, Aspiag Service, Selex Gruppo Commerciale, Sun.

UNA RETE IN LARGA PARTE DIRETTA

Con un network di oltre 5.860 punti vendita (per un totale di 4,7 milioni di metri quadri), ESD Italia è cresciuta in questi 20 anni grazie alla solida alleanza tra aziende imprenditoriali che condividono valori, qualità e affidabilità commerciale, economica e finanziaria, come spiega Maniele Tasca, Consigliere Delegato ESD Italia e Direttore Generale Selex nella videointervista esclusiva a Food.

Uno dei punti di forza rivendicati dalla centrale è quello di offrire ai propri partner fornitori una copertura totale del territorio nazionale attraverso una rete prevalentemente diretta, in grado di implementare in modo efficace ed efficiente quanto concordato negli accordi quadro rinnovati annualmente. Come già accennato, i soci di ESD Italia aggregano un fatturato al consumo stimato in 26,9 miliardi euro nel 2021 ed hanno raggiunto, a giugno 2021, una quota di mercato del 23,1% (+1,6 punti sul 2020 a parità di soci; Iper + Super + Superettes + Drug + Discount + Cash&Carry – giugno 2021, fonte: Iri). L’andamento dei primi 9 mesi del 2021 ha fatto registrare nel largo consumo confezionato un incremento del +5,9% a fronte del +1,3% ottenuto dal mercato (Iper + Super + Superettes + Drug, fonte: Iri).

GLI INVESTIMENTI PER IL 2022

Ma non solo i volumi a giustificare il ruolo di interlocutore fondamentale per l’industria di marca. ESD Italia sottolinea infatti la leadership nel settore in termini di crescita e lo fa con un dato: nei primi 9 mesi del 2021, il 60% del fatturato incrementale sviluppato nel largo consumo confezionato in Italia è stato fatto dai soci della centrale, che per il 2022 hanno programmato investimenti per 600 milioni di euro con l’apertura di 160 nuovi punti vendita e l’ammodernamento di 150 strutture esistenti. “Siamo orgogliosi del percorso fatto insieme – commenta Harald Antley, Presidente ESD Italia e motivati a proseguire nella convinzione che grazie alla collaborazione le nostre imprese sapranno affrontare con successo le numerose sfide che un mercato dinamico e competitivo come il nostro propone quotidianamente”. Va infine ricordato che ESD Italia è socio-fondatore di EMD – European Marketing Distribution AG – centrale internazionale leader nei servizi per l’industria di marca e per le marche del distributore.

© Riproduzione Riservata