Marca 2023: Mdd e Gdo sempre più protagoniste

Si apre domani la 19° edizione della fiera dedicata alla marca del distributore, che vede crescere costantemente il proprio peso specifico, mentre la Gdo conferma il proprio ruolo da protagonista sullo scenario economico nazionale
Marca 2023: Mdd e Gdo sempre più protagoniste

A fine 2022 il fatturato della marca del distributore è pari a 12,8 miliardi di euro (+9,4% rispetto al 2021), con una quota di mercato del 20,8%, quasi raddoppiata rispetto al 2003. La Mdd ha anche consentito un effetto di democratizzazione della spesa alimentare, coniugando convenienza, qualità e un approccio sempre più sostenibile. Lo ha sottolineato Valerio De Molli, Managing partner & Ceo di The European House – Ambrosetti, in occasione della conferenza stampa svoltasi ieri a Milano in vista dell’edizione 2023 di Marca. I dati sono contenuti nel Position Paper L’Italia di oggi e di domani: il ruolo sociale ed economico della Distribuzione Moderna, che sarà presentato in occasione del convegno inaugurale di domani.

marca 2023

LE PERFORMANCE DEGLI MDD PARTNER

Dall’analisi dei bilanci di 651 aziende espositrici a Marca, emerge che tra il 2013 e il 2021 le aziende Mdd partner hanno avuto performance migliori rispetto alla media dell’industria alimentare e la tendenza si conferma per l’anno appena concluso: 7 aziende su 10 dichiarano un aumento di fatturato, di cui il 27,1% in un range tra il 10-20% e il 24,1% tra il 20-30 per cento. 

In generale, in un anno caratterizzato da molte criticità, la Gdo ha investito notevoli risorse per tutelare il potere d’acquisto degli italiani, trasferendo solo in parte i rincari della filiera sui consumatori. Le aziende distributive hanno assorbito una parte molto significativa di aumento dei prezzi per un valore di 3,9 miliardi di euro, consentendo un risparmio medio per famiglia fino a 77 euro al mese. Il settore distributivo italiano è responsabile dell’80% degli acquisti attraverso una rete di 25mila punti vendita e sui 600 miliardi di euro di fatturato complessivi della filiera (50 miliardi dei quali derivanti dall’export), 155 miliardi sono generati dalle aziende della Gdo, con un valore aggiunto diretto di 25,6 miliardi. “Negli ultimi anni, tra pandemia e carovita, la distribuzione moderna ha dimostrato di essere un asset strategico dell’economia del Paese, sia per il valore aggiunto che riesce a generare sia per il contributo occupazionale, in particolare di giovani e donne”, ha sottolineato Marco Pedroni, Presidente Adm. 

marca 2023

UNA FILIERA SMART

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per presentare il programma della 19° edizione di Marca by BolognaFiere, organizzata in collaborazione con Adm e con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna e della Camera di Commercio di Bologna. Marca by BolognaFiere è l’unica fiera dedicata alla marca commerciale in Italia. Questa edizione si annuncia già in crescita, con oltre 900 espositori e centinaia di buyer di altissima qualità provenienti da tutto il mondo. “Marca by BolognaFiere è la prima fiera dell’anno – afferma il Presidente di BolognaFiere, Gianpiero Calzolari – e si sta affermando come una delle più importanti dell’agroalimentare. La sua formula molto smart e molto veloce incontra sempre più interesse nelle catene distributive e nelle aziende che producono”.

© Riproduzione Riservata