Packaging

Succhi di frutta? Tetra Pak ci crede… al 100%

La ricerca "100% Juice Index Report" ha inquadrato un settore ricco di opportunità, che punta sull'innovazione e sull'healthy

di Antonella Ciancio

Dopo aver sentito fortemente la stretta della crisi, i succhi al 100% (cioè non da concentrato) sono in piena risalita. Secondo il 100% Juice Index Report 2016 commissionato da Tetra Pak, la crescita del settore è dovuta da un lato ad un aumento della domande di sport drinks, dall’altro dallo sviluppo del mercato in paesi emergenti. In più, le aziende hanno puntato sull’innovazione per incontrare i gusti dei Millennials e di consumatori – in generale – sempre più consapevoli.

LA RIVOLUZIONE DELLE ABITUDINI D’ACQUISTO – A prestare particolare attenzione agli ingredienti naturali nella propria alimentazione sono i consumatori più giovani, che hanno guidato un cambio radicale nelle abitudini di acquisto e consumo a livello globale. Per esempio, l’importanza dei drink a base di frutta e verdura nella dieta sarebbe aumentata del 43% dal 2012 al 2015, grazie ad una maggiore attenzione dei consumatori per i prodotti con basso contenuto di zucchero. “Come la nostra indagine dimostra, salutare, naturale e gustoso sono le tre caratteristiche più frequentemente associate ai succhi vegetali al 100%” ha riferito Dennis Jonsson, presidente e CEO di Tetra Pak. Inoltre, il 67% degli intervistati ha riferito di preferire i prodotti “all natural”.

2/3 DEI NUOVI LANCI PUNTANO SULL’HEALTHY – La quota di mercato dei succhi 100% naturali è cresciuta dal 25% del 2009 al quasi 30% del 2015. Dal momento che i benefici per la salute associati ad una sana alimentazione sono diventati un interesse primario del consumatore, i produttori hanno puntato sui succhi “arricchiti”, ovvero con l’aggiunta di vitamine o altri componenti salutistici. Nel 2015 i cibi funzionali – quelli che puntano sul rafforzamento delle difese immunitarie, la digeribilità, la salute del cuore, delle ossa o del cervello – hanno costituito i due terzi dei nuovi lanci di prodotto. La salute è diventata un elemento importante. In alcuni paesi in via di sviluppo, il cibo è quasi uno status symbol” ha affermato Jonsson durante il webinar di lancio del 100% Juice Index Report 2016.

L’ITALIA E’ APERTA ALL’INNOVAZIONE? – La chiave per crescere è quindi l’innovazione, nei mercati più giovani come in quelli più maturi, come l’Italia. Nel nostro paese il potenziale di sviluppo sembra essere collegato al packaging sostenibile e ai nuovi gusti. “Crediamo che l’Italia sia un mercato aperto all’innovazione. Per esempio, abbiamo visto un particolare successo nel lancio di prodotti come l’acqua di cocco e il succo di cocco”, ha detto il CEO. Eppure, secondo un’altra ricerca Mintel solo il 45% dei Millennials italiani sarebbe propenso a cambiare le proprie abitudini d’acquisto: sarà sufficiente a trainare consumi e innovazione?

tetrapak_1